Chiesti 300 Mln di € al Ministero della Giustizia a Roma

Chiesti 300 Mln di € al Ministero della Giustizia a Roma - Gianluca Caracciolo Movimento per Italia

Gianluca Caracciolo Movimento per Italia

A volte le assurde diffamazioni della Sibarinet s.a.s con il suo falso giornalista professionista, Buonofiglio Fabio, – plurimo condannato diffamatore contro cui la Suprema Corte di Cassazione ha ribadito il suo fermo arresto a Corigliano Rossano, Provincia di Cosenza, – non arrecano solo gravissimo ed irreversibile danno alla destinataria persona, ma possono far sorgere i presupposti di un maxi risarcimento.

E’ il caso che riguarda il Rappresentante del Movimento per l’Italia, partito non ancora iscritto presso il Registro dei Partiti Italiani dato che la documentazione inoltrata mediante pec con prova di consegna e raccomandata a/r non è reperibile presso il Senato della Repubblica Italiana, nel predetto registro sono annotati altre organizzazioni politiche italiane: Partito Democratico, Forza Italia, Movimento 5 Stelle, Lega Nord di Bossi, Fratelli d’Italia, i quali sono i partiti i cui membri compongono il Parlamento Italiano e Governo italiano, durante la gravissima Pandemia.

Difatti, la Sibarinet s.a.s ha pubblicato e continua a rendere pubblico contro il Rappresentante del Movimento per l’Italia, Gianluca Giuseppe Caracciolo, gravissime diffamazioni che riguardano fatti non corrispondenti al vero.

Il Rappresentante è stato costretto a promuovere un’indagine per attività eversiva alla Costituzione Italiana, alle norme penali e procedurali presso gli Uffici Giudiziari di Salerno e Catanzaro chiedendo, inoltre, un maxi risarcimento al Ministero della Giustizia